HomeAgricoltura sostenibileAdotta un raccolto

Adotta un raccolto

Il progetto di Farina Petra

Adottare un raccolto fin dal momento della semina, non solo per conoscere origine e storia della propria farina, ma anche  per dare più valore alla filiera.

E’ stato presentato ieri presso la masseria Mandrascate a Valguarnera (EN), all’interno di ‘Bread Religion’, il progetto che permette di adottare il raccolto, fin dalla semina, rivoluzionando il rapporto tra produttore e consumatore.

- Advertisement -

Con ‘Adotta un Raccolto’ di Farina Petra, infatti, i cereali viaggiano in contenitori intestati nominativamente e le farine sono confezionate in sacchi con etichetta personalizzata. Ciascuna riporta l’indicazione dell’annata e i dati di tracciabilità del raccolto di ogni lotto.

Risalire al territorio di coltivazione esatto del grano trova un limite nel fatto che, normalmente, i raccolti si mescolano nei silos di conservazione, nei mezzi di trasporto e durante la macina della farina. Petra ha realizzato un nuovo piccolo molino, al di fuori dell’impianto industriale, dedicato esclusivamente alla macinazione di piccoli lotti di grano, che riceve dal campo in sacchi che già riportano il nome del destinatario della farina.

 Adottare un raccolto significa soprattutto sostenere una nuova idea dii filiera circolare in cui tutti gli attori coinvolti (agricoltore, molino, artigiano, consumatore finale) lavorano insieme con l’unico scopo di

Realizzare produzioni dall’elevato valore in termini di qualità nutrizionale, ambientale e sociale.

Chi adotta la semina, verrà costantemente informato su tutte le fasi di crescita e lavorazione del grano, con il vantaggio di ricevere una farina di cui potrà davvero dire di conoscere tutta la storia. Le coltivazioni sono derivate dal miscuglio evolutivo di grano tenero, portato in Italia dal genetista Salvatore Ceccarelli. 


NEWS

Articoli recenti

[wpp stats_views=0]