HomeNEWSSostenibilitàCambio: il biciplan della città metropolitana di Milano per una mobilità...

Cambio: il biciplan della città metropolitana di Milano per una mobilità sostenibile

750 Km di piste ciclabili per la sostenibilità ambientale e il benessere psicofisico

Cambio è il progetto approvato dalla città metropolitana di Milano che vuole integrare tutela ambientale, sicurezza, sviluppo economico e benessere generale. Il progetto prevede la realizzazione di 750 km di percorsi ciclabili intorno ai 133 comuni dell’area metropolitana, da iniziare a sviluppare quest’anno per concludersi entro il 2035, con un costo di realizzazione stimato in circa 225 milioni di euro.

Cambio prevede 24 linee super-ciclabili che si snodano per tutto il territorio della città metropolitana: 4 circolari che ruotano intorno alla città, 16 radiali che portano verso i comuni limitrofi e 4 greenways, linee adatte ad un’elevata velocità che attraverseranno tutto il territorio, pensate soprattutto per le bici elettriche.

- Advertisement -

Nella sua realizzazione finale l’80% dei servizi di principale interesse del territorio sarà a meno di 1 kilometro da una delle super-ciclabili progettate.

I tragitti sono infatti studiati per connettere i maggiori servizi come scuole, ospedali, stazioni, parchi e aziende collegando tutte le zone dell’interland tra di loro e con Milano. 

Si tratta di area fortemente urbanizzanita e in cui ogni giorno si spostano oltre 3 milioni di persone, l’obiettivo di Cambio è far sì che entro il 2035 il 20% degli spostamenti totali e il 10% di quelli intercomunali si realizzino in bicicletta.

Le super-ciclabili saranno dotate di fibra ottica per soluzioni innovative come illuminazione a basso impatto e informazioni in tempo reale, i percorsi saranno identificabili anche attraverso la realizzazione di una nuova segnaletica.

Alcuni tratti delle ciclabili sono stati studiati anche come corridoi verdi per proteggere le biodiversità e favorire uno sviluppo economico e turistico.

Il vantaggio non sarà soltanto per l’ambiente e la qualità dell’aria grazie alla riduzione delle emissioni di CO2, ma anche per il benessere psicofisico derivante dal movimento, la stessa OMS nel 2020 ha consigliato l’utilizzo della bicicletta per l’attività fisica giornaliera raccomandata.

Cambio vuole essere un modo sano e sostenibile per spostarsi quotidianamente, l’obiettivo è che la bicicletta diventi il mezzo ovvio da utilizzare per gli spostamenti quotidiani come scuola o lavoro.

NEWS

Articoli recenti

[wpp stats_views=0]