HomeAmbienteEmergenza climatica: l'appello di Mattarella e cinque Capi di Stato

Emergenza climatica: l’appello di Mattarella e cinque Capi di Stato

"Non c'è più tempo, agire ora"

Il Presidente Sergio Mattarella ha firmato con cinque capi di Stato un appello per il clima in cui si invita a non perdere tempo prezioso, contrastando con forza l’emergenza climatica.

Italia, Croazia, Grecia, Malta, Portogallo e Slovenia, tutti membri del Gruppo Arraiolos, si impegnano a sostenere iniziative di azione congiunta contro la crisi climatica e hanno fatto appello all’Unione Europea, agli altri paesi del Mediterraneo e alla comunità internazionale perchè questo tema sia prioritario nelle agende politiche. 

- Advertisement -

E’ quanto si legge in una nota del Quirinale che fa riferimento anche alla crisi climatica nelle aree del Mediterraneo e alla necessità di reagire subito da parte di tutti: “Come previsto, la crisi climatica è arrivata e ha raggiunto dimensioni esplosive, tanto che si parla ormai di ‘stato di emergenza climatica’ – recita l’appello -. Il Segretario Generale delle Nazioni Unite alla fine di luglio ha definito la crisi attuale uno stato di ‘ebollizione globale’. I suoi effetti sono visibili soprattutto nella nostra regione, il Mediterraneo, che è gravemente colpita e a rischio immediato non soltanto di scarsità di acqua ed elettricità, ma anche di inondazioni, diffuse ondate di calore, incendi e desertificazione. I fenomeni naturali estremi stanno distruggendo l’ecosistema e minacciando la nostra vita quotidiana, il nostro stile di vita”.

“Non c’è più tempo da perdere, non c’è più tempo per scendere a compromessi per ragioni politiche o economiche. È imperativo agire e prendere iniziative urgenti ed efficaci. Tutti i Paesi del Mediterraneo devono coordinarsi e reagire, impegnarsi in uno sforzo collettivo per arrestare e invertire gli effetti della crisi climatica. È dovere di tutti noi agire in questa direzione e adottare politiche concrete volte a questo sforzo. Sensibilizzare l’opinione pubblica, educare e ispirare in tutti l’etica della responsabilità ambientale. Non solo per il presente, ma anche per il futuro dei nostri figli e delle generazioni che verranno”.

NEWS

Articoli recenti

[wpp stats_views=0]