HomeNEWSInternational best practiceI dipendenti Michelin avranno il «salario decente»

I dipendenti Michelin avranno il «salario decente»

Per i 132mila lavoratori del gruppo francese una remunerazione equivalente al «living wage» per una famiglia di 4 persone

Il gruppo Michelin ha annuncia l’adozione di un salario «decente» e di una «base di protezione sociale universale» per i suoi 132mila dipendenti nel mondo.

Per il produttore di pneumatici,  questo salario garantisce ai lavoratori una remunerazione equivalente al «living wage», così come definito dal Patto Mondiale delle Nazioni Unite e consente a «ogni dipendente di sopperire ai bisogni essenziali» di una famiglia di quattro persone (alimentazione, trasporti, istruzione, spese sanitarie) ma anche di accumulare risparmi e acquistare beni di consumo.

- Advertisement -

«È un impegno logico rispetto a tutti i dipendenti del gruppo», ha dichiarato all’agenzia France Presse l’amministratore delegato di Michelin, Florent Menegaux .« I dipendenti consacrano del tempo a svilupparsi e a sviluppare l’azienda e noi, in cambio, gli diamo i mezzi come minimo per una famiglia di quattro persone – due genitori e due figli – in modo che un solo stipendio consenta di procurarsi un alloggio, cibo, ma anche svago, un po’ di risparmi».

Per la Francia questo equivale a 39.638 euro all’anno per un salario lordo a Parigi, 25.356 euro  a Clermont-Ferrand, sede storica del gruppo. «Il salario minimo in Francia non è sufficiente agli occhi di Michelin per rispondere a ciò che riteniamo un salario decente», sottolinea Ménégaux, riferendosi ai 21.203 euro lordi , soglia minima salariale  nel territorio francese.

NEWS

Articoli recenti

[wpp stats_views=0]