HomeAmbienteParte oggi l’operazione “Spiagge e Fondali Puliti 2024"

Parte oggi l’operazione “Spiagge e Fondali Puliti 2024″

Legambiente pubblica il report Beach Litter: una media di 705 rifiuti ogni 100 metri di spiaggia lineare

Legambiente ha appena pubblicato il report Beach Litter  2024 dal quale mergono dati preoccupanti : abbiamo in 705 rifiuti ogni 100 metri di spiaggia lineare e quasi la metà (il 40,2%) sono costituiti da 5 tipologie di oggetti (mozziconi, pezzi di plastica, tappi e coperchi in plastica, materiali da costruzione e demolizione e stoviglie usa e getta in plastica).  Il  monitoraggio 2024 è stato fatto su 33 spiagge di 12 regioni della Penisola, per un totale di 179.000 metri quadri monitorati e dove sono stati raccolti e catalogati 23.259 rifiuti.

Preoccupa il dato specifico sui prodotti in plastica monouso, banditi dalla direttiva europea Single Use Plastics (Sup) a gennaio 2022, e che insieme alle reti e attrezzi da pesca e acquacoltura, rappresentano ancora il 56,3% del totale dei rifiuti monitorati nel 2024, con un andamento dal 2014 ad oggi che non sembra mostrare segni di riduzione importanti, rappresentando mediamente circa il 50% dei rifiuti ritrovati, secondo i dati raccolti .

Per questo da oggi al 12 maggio ci saranno molte iniziative nel Paese per la campagna di Legambiente sul monitoraggio e la pulizia dei rifiuti abbandonati su spiagge e arenili, “Spiagge e Fondali Puliti 2024”: azioni  per sensibilizzare le persone sul problema della dispersione dei rifiuti in mare e lungo le coste (marine litter) e sul corretto smaltimento dei rifiuti.

- Advertisement -

Volontari e volontarie ripuliranno le spiagge equipaggiati di pinze raccogli-rifiuti e guanti.

Partner principale dell’iniziativa, anche quest’anno è Sammontana , affiancato da Biotherm .

Si parte oggi a Napoli con il flashmob “La Sirena Partenope e le sue avventure di Plastica” per accendere i riflettori sul tema dei rifiuti in mare, con un focus sulla plastica e la pulizia del litorale adiacente alla Rotonda Diaz.
Domani, a Marina di Grosseto, insieme alla pulizia della spiaggia verrà presentato il protocollo “Balneari amici delle tartarughe”, sottoscritto dalle associazioni balneari e dalle istituzioni.

Domenica 12 maggio appuntamento presso la spiaggia di Steccato di Cutro (KR), dove la cura per l’ambiente si unirà a un messaggio di speranza in ricordo delle 94 vittime del tragico naufragio avvenuto a febbraio dello scorso anno.

NEWS

Articoli recenti

[wpp stats_views=0]