HomeNEWSEventiPesaro Capitale Italiana della Cultura 2024

Pesaro Capitale Italiana della Cultura 2024

Pesaro è la città scelta tra le dieci finaliste e si aggiudica il titolo di Capitale Italiana della Cultura 2024 con il progetto “La natura della cultura”

Pesaro sarà la Capitale italiana della Cultura per l’anno 2024, l’annuncio è arrivato dal Ministro della Cultura Dario Franceschini, durante la cerimonia di premiazione tenutasi stamattina a Roma presso la sede del Ministero. La vittoria di Pesaro varrà alla città il titolo di Capitale della Cultura per un anno e un finanziamento di 1 milione di euro per la realizzazione del progetto presentato.

La città marchigiana ha battuto le altre nove italiane in gara: Ascoli Piceno, Chioggia, Grosseto, Mesagne, Sestri Levante con il Tigullio, Siracusa, Unione dei Comuni Peastum- Alto Cilento, Viareggio e Vicenza. 

- Advertisement -

Ognuna delle città candidate ha presentato un progetto con storia e caratteristiche del proprio territorio e degli obiettivi da raggiungere.

La natura della cultura” è il titolo del dossier presentato da Pesaro, “Sviluppare tecnologie che mettano a bilancio il complesso delle esigenze ambientali, riconoscere la Natura come una comunità di soggetti con cui interagire per rinnovare le politiche umane in termini di inclusività aperta a tutto il vivente, abbattendo disparità sociali economiche e di genere, distanze fisiche e culturali”, così esordisce il progetto, puntando su una visione della natura non come risorsa da sfruttare, ma da tutelare.

 A decretare la città vincitrice è stata una commissione,  presieduta da Silvia Calandrelli, che ha scelto all’unanimità il progetto presentato da Pesaro.

“La città di Pesaro offre al Paese un’eccellente candidatura basata su un progetto culturale che propone azioni concrete attraverso le quali favorire anche l’integrazione, l’innovazione e lo sviluppo socio-economico – queste le motivazioni della giuria che ha decretato la vittoria di Pesaro – la proposta conferisce il giusto equilibrio a natura, cultura e tecnologia. Il coinvolgimento delle giovani generazioni appare particolarmente interessante alla luce delle sfide che l’incertezza dei tempi propone”. 

“Vogliamo dedicare questa vittoria a Kharkiv – ha detto il sindaco di Pesaro Matteo Ricci – che come noi è Città creativa della Musica Unesco, in questo momento bombardata, spero che possa tornare presto a suonare, anche insieme a noi”, con queste parole il primo cittadino ha dedicato la vittoria a una delle città ucraine più duramente colpite dalla guerra in corso.

L’attuale capitale italiana della cultura è Procida, mentre nel 2023 il titolo sarà di Brescia e Bergamo.

NEWS

Articoli recenti

[wpp stats_views=0]